Qualche giorno fa la Regione Puglia ha approvato la Misura 112 "Insediamento di giovani agricoltori" e pacchetto giovani - Misure 111 e 121 nell'ambito del pacchetto. Per quanto riguarda i requisiti per poter accedere al "Primo Insediamento" si rimanda ad un precedente articolo che descriveva i requisiti necessari per essere "Nuovo Insediato".
L’insediamento dovrà avvenire successivamente alla presentazione della domanda di aiuto ed entro (quarantacinque) giorni dalla data di pubblicazione del presente bando.

 Piano aziendale
I richiedenti gli aiuti di cui al pacchetto giovani hanno l’obbligo di presentare un “piano aziendale”. Per la valutazione del piano, finalizzata all’attribuzione dello specifico punteggio stabilito nei criteri di selezione, esso dovrà contenere in dettaglio le seguenti informazioni:

 a) dati anagrafici del richiedente;

 b) caratteristiche strutturali dell’azienda al momento dell’insediamento;

 c) le tappe essenziali e gli obiettivi specifici prefissati per lo sviluppo delle attività dell’azienda agricola e il cronoprogramma di attuazione delle stesse;

 d) il fabbisogno annuo di lavoro dell’azienda al momento dell’insediamento del giovane e con riferimento

alle colture praticate e alle specie animali eventualmente allevate a tale data; e) la descrizione degli investimenti e dei fabbisogni formativi di cui il giovane intende usufruire per lo sviluppo dell’azienda;

 f) per le richieste di incentivi a valere sulle altre misure del PSR 2007/2013 inserite nel “pacchetto giovani”, dovranno essere fornite tutte le informazioni necessarie alla verifica del possesso delle condizioni di accesso previste da ciascuna misura richiesta;

 g) il piano economico-finanziario dell’investimento proposto;

 h) indicazione della copertura finanziaria dell’investimento proposto;

 i) l’eventuale richiesta di proroga di 36 mesi per l’acquisizione delle conoscenze e competenze professionali; nel caso l’insediamento avvenga con accorpamento completo di due o più aziende agricole, nel piano dovranno essere indicati i CUAA delle aziende accorpate (fascicoli aziendali di provenienza).
Misura 112 Premio Ammissibile
Il giovane potrà richiedere un aiuto esclusivamente sotto forma di “premio unico” per un importo così differenziato:

 -Euro 25.000,00 per i giovani che si insediano nei territori definiti “Poli urbani” e “Aree rurali ad agricoltura intensiva specializzata”;
- Euro 30.000,00 per i giovani che si insediano nei territori definiti “Aree rurali intermedie” e “Aree rurali con problemi complessivi di sviluppo”.
Nel caso di insediamento in azienda la cui Superficie Agricola Totale (SAT) ricade in aree diversamente classificate nel PSR tra quelle indicate, l’entità del premio sarà determinata in funzione dell’area in cui ricade prevalentemente la SAT (maggiore del 50 %).
L’erogazione del premio unico sarà effettuata, in unica soluzione, a dimostrazione dell’avvenuto insediamento e del possesso di tutti i requisiti di cui al pacchetto giovani.
Misura 111 Premio Ammissibile
Al giovane richiedente gli aiuti di cui alla Misura 111 verrà concesso un voucher formativo del valore di 3.000,00 euro che gli permetterà di partecipare ad uno degli specifici corsi presenti nel Catalogo regionale dell’offerta formativa approvato con DAdG n. 39 del 02/04/2012, pubblicata nel BURP n. 50 del 05/04/2012.
Il richiedente deve corrispondere all’ente di formazione prescelto il corrispettivo dovuto per la formazione e, successivamente, richiedere alla Regione Puglia il rimborso del voucher richiamato.
Misura 121 Premio Ammissibile
Per tutti gli interventi ammissibili agli aiuti ai sensi della Misura 121 l’intensità del contributo pubblico è differenziata come segue:

 - domande presentate da giovani con aziende in zone svantaggiate 60%

- domande presentate da giovani con aziende in altre zone 50%

Per gli interventi relativi all’acquisto di terreni l’intensità del contributo pubblico, è differenziata come segue:

 - aziende in zone svantaggiate 40%

- aziende in altre zone 30%

L’attribuzione dell’aliquota contributiva prevista per le zone svantaggiate è correlata alla prevalenza della superficie aziendale in zona svantaggiata (oltre il 50%) rispetto alla SAT aziendale.

 Valutazione del piano aziendale e criteri di selezione delle domande

La Commissione procederà preliminarmente alla valutazione del piano aziendale presentato, attribuendo un punteggio da 0 a 3 punti (alta = 3; media = 2; bassa = 1; insufficiente = 0).

 Il valore di tale punteggio sarà determinato dal livello della sostenibilità tecnico economica e finanziaria degli investimenti proposti a valere sulla Misura 121 nonché dalle priorità individuate nella scheda di misura.

 Ai piani aziendali che hanno conseguito una valutazione positiva (punteggio da 1 a 3) saranno attribuiti gli ulteriori punteggi in applicazione dei criteri di selezione di seguito riportati. I piani aziendali con una valutazione negativa (0 punti) saranno considerati irricevibili con archiviazione della relativa domanda di aiuto ai sensi della Misura 112 e delle altre facenti parte del pacchetto giovani.

Il massimo punteggio attribuibile è di punti 13.

A parità di punteggio si darà priorità al richiedente più giovane.

La domanda potrà essere presentata fino alle ore 12,00 del giorno 10/06/2015.

Bando Completo

Per info e chiarimenti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

primi sui motori con e-max
 
Copyright © 2018 Terrenitalia.it. All Right Reserved.
Powered By Joomla Perfect