Siamo ormai a marzo e il tanto atteso saldo della Domanda Unica 2014, per molti produttori, tarda ancora ad arrivare. Sebbene nel mese di febbraio, per alcuni produttori, sia stato emesso il saldo PAC, per molti ancora il saldo sembra di là da venire.
L'AGEA, l'ente che gestisce l'erogazioni PAC, pare si giustifichi dicendo che il ritardo sia dovuto ad un "refresh" del sistema dei nuovi rilievi aereofotogrammetrici, tale per cui bisogna attendere l'aggiornamento dei dati all'interno del sistema informativo SIAN prima che si possano erogare i contributi (fonte: confagricoltura.it).
Benchè l'erogazione dei pagamenti, a termini di regolamento comunitario, può avvenire entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello di presentazione della Domanda Unica, questo ritardo in un periodo di crisi economica e a fronte delle ultime pesanti scadenze fiscali, basti pensare all'odiata IMU agricola, risulta essere particolarmente gravoso ed il saldo della Domanda Unica 2014, potrebbe dare un leggero respiro ai produttori agricoli.
Si spera che entro fine marzo l'AGEA emetta il saldo PAC per tutti i produttori.

Vi terremo aggiornati su ulteriori sviluppi.
primi sui motori con e-max
 
Copyright © 2018 Terrenitalia.it. All Right Reserved.
Powered By Joomla Perfect