Il presidente del Tar Lazio sospende il decreto sull'Imu dei terreni ex montani e la questione ripiomba nella confusione che l'ha caratterizzata dall'inizio: l'udienza collegiale chiamata a confermare o meno lo stop è in calendario infatti per il 21 gennaio, cioè cinque giorni prima (due soli lavorativi) della nuova scadenza per i pagamenti ora fissata per il 26 gennaio.


Le motivazioni sulla sospensione riguardo il pagamento della tassa entro il 26 gennaio, sono “la assoluta incertezza dei criteri applicativi, la irragionevolezza dell’imposizione, gli effetti gravi sul pareggio di bilancio dei Comuni, il rischio dissesto, le pesanti conseguenze sull’erogazione dei servizi, i ristrettissimi tempi per la riscossione del tributo e la palese violazione delle norme a tutela del contribuente in materia di retroattività“.

Se per i contribuenti rappresenterà una boccata d’ossigeno in questo periodo di congiuntura economica ancora da valutare le ripercussioni sui singoli Comuni.
primi sui motori con e-max
 
Copyright © 2018 Terrenitalia.it. All Right Reserved.
Powered By Joomla Perfect