ben

 


ben

La Pac 2014-2020 affronterà con vigore il tema del ricambio generazionale in agricoltura. Si considera giovane agricoltore una persona fisica avente meno di 40 anni che si insedia per la prima volta come capo-azienda oppure già insediata nei 5 anni che precedono la prima domanda per il pagamento di base.
Il pagamento verrà concesso a ciascun giovane agricoltore per un periodo massimo di 5 anni dal primo insediamento, poiché dovrà coprire soltanto il periodo iniziale della vita dell’impresa senza diventare un aiuto al suo funzionamento.
Gli Stati membri dovranno costituire una riserva nazionale applicando, nel primo anno di entrata in vigore del pagamento di base, una riduzione non superiore al 3% del massimale dedicato a tale pagamento.
Tale riserva verrà usata in via prioritaria per assegnare diritti all’aiuto ai giovani agricoltori che iniziano ad esercitare un’attività agricola.


fonte:www.agricoltura24.com
primi sui motori con e-max
 
Copyright © 2018 Terrenitalia.it. All Right Reserved.
Powered By Joomla Perfect