E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Ministeriale inerente i sostegni per alcuni settori zootecnici in crisi ai sensi del «Fondo per lo sviluppo e il sostegno delle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura».
Il testo definitivo del DM  prevede lo stanziamento di 80 milioni distribuiti alle seguenti filiere zootecniche:
a) filiera suinicola: 40 milioni di euro, di cui 28 milioni per i suini (massimo 25 euro a capo nato, allevato e
macellato in Italia) e 12 milioni per le scrofe (massimo 30 euro per capo);
b) filiera delle carni bovine di età inferiore agli 8 mesi: 4 milioni di euro (massimo 110 euro per capo);
c) filiera bovini di razze autoctone in contratti di filiera di tipo privatistico o in SQN o in Sistemi di qualità di
denominazione di origine protetta (DOP) e/o di Indicazione geografica protetta (IGP): 5 milioni di euro (massimo 150 euro per capo);
d) filiera ovicaprina: 11 milioni di euro (massimo 3 euro per ogni pecora o capra) ;
e) filiera cunicola: 3 milioni di euro (massimo 1 euro per capo macellato);
f) filiera galline ovaiole: 6 milioni di euro (massimo 0,3 euro a capo);
g) filiera tacchini: 5 milioni di euro per gli allevamenti di tacchini con una capacità produttiva superiore a 250 capi (massimo 1 euro per ogni capo);
h) filiera polli: 4 milioni di euro (massimo 0,3 euro a capo);
i) filiera avicola imprese di trasformazione, incubatoi e centri di imballaggio uova: 2 milioni di euro.
 
goats 2719445 640
Nel caso di rapporto di soccida gli aiuti saranno  concessi per il 25% al soccidario e per il 75% al soccidante.
 
 
 
 
 
Le risorse del presente decreto sono destinate alla concessione di contributi nel limite dei 62 mila euro per le imprese agricole e 500.000 per le imprese di trasformazione fissati dal “Quadro temporaneo di crisi per misure di aiuti di Stato a sostegno dell’economia a seguito dell’aggressione della Russia contro l’Ucraina.
Importante sottolineare che la domanda di aiuto dovrà essere presentata per il tramite del CAA  entro e non oltre il 14 OTTOBRE 2022. 
Gli interventi dovranno essere erogati da AGEA entro il 31 dicembre 2022. 
per maggiori informazioni consulare la circolare agea
 
 
 
 
primi sui motori con e-max
 
Copyright © 2022 Terrenitalia.it. All Right Reserved.
Powered By Joomla Perfect